Cookies help us in the provision of our services. The Facebook pixels help us improve our marketing activities. By using our services you agree that we may use cookies and Facebook pixels. › Find out more OK

Hacker Pschorr - Himmel der Bayern

Le nostre materie prime

L'acqua

La qualità e le caratteristiche dell'acqua sono di fondamentale importanza per la qualità della birra. Prendiamo la nostra acqua da pozzi artesiani aventi una profondità di 240 metri. L'acqua utilizzata per la birrificazione deve soddisfare requisiti di purezza più elevati dell'acqua potabile, in quanto il suo contenuto di sali minerali e la sua durezza influiscono notevolmente sulla qualità della birra.

 

Il luppolo

L'Hallertau nell'Alta e nella Bassa Baviera fa parte delle regioni più importanti al mondo per la coltivazione del luppolo. Dal punto di vista botanico, il luppolo appartiene alla famiglia delle cannabacee e all'ordine delle orticacee. Le sostanze amare e gli oli eterici contenuti sono componenti del luppolo che conferiscono alla birra il suo aroma caratteristico. Il tenore di queste sostanze dipende dalla varietà di luppolo utilizzata. Il luppolo è "l'anima della birra", l'ingrediente che le conferisce il gusto, senza il quale sarebbe impensabile ottenere il caratteristico sapore amaro e rinfrescante della birra. La quantità e la tipologia di luppolo che viene aggiunto variano in base al tipo di birra. Per la Pils occorre quindi una quantità di luppolo tre volte maggiore di quella impiegata per una Weißbier.

 

Il lievito

Il lievito è responsabile della fermentazione della birra: trasforma gli zuccheri di malto presenti in alcol, anidride carbonica e calore. Oggi i lieviti si coltivano in colture pure, vale a dire che si punta a ottenere maggiormente quei ceppi che sono richiesti per il processo di fermentazione. I ceppi che non appartengono ai lieviti della coltura vengono chiamati "lieviti selvaggi". Questi lieviti possono intorbidire la birra e modificarne il sapore. I lieviti della birra si distinguono in due gruppi: i lieviti ad alta e a bassa fermentazione. A seconda del lievito scelto si ottiene una birra a bassa o ad alta fermentazione. Le birre a bassa fermentazione sono le Lager chiare e scure, ma anche la Export, la Pils, la birra dell'Oktoberfest o la Märzen. La rappresentante di spicco delle birre ad alta fermentazione è la Weißbier, ma anche la Roggen o la birra scura vengono birrificate mediante l'alta fermentazione, così come la Kölsch o l'Altbier, quali varietà regionali.

 

Il malto

Secondo il requisito di purezza, per la fabbricazione della birra non è consentito utilizzare orzo o frumento. La materia prima, i cereali, deve essere innanzitutto sottoposta a maltazione.
Il malto è un cereale germinato in condizioni artificiali. Lo scopo della maltazione è ottenere principalmente enzimi che si formino o che vengano attivati durante la germinazione mediante i processi metabolici. Questi enzimi sono il prerequisito per la produzione della birra.